ColorTavels Blog

viaggi per viaggiatori

Casa particular versus resort

lug 062018

undefinedUno dei nostri capisaldi nel proporre uno stile di viaggio è sempre stata la predilezione di strutture a conduzione familiare, las casas particulares, evitando gli hotels o utilizzandoli solo quando rappresentano l'unica alternativa. Per varie ragioni: non vivi Cuba, non conosci "el pueblo de Cuba", assisti a degli spettacoli con finti ballerini che tentano una improbabile animazione, con servizio e cibo spesso assolutamente non all'altezza delle 5 stelle di cui si pregiano. E anche quando l'hotel è sicuramente fra i migliori, se non il migliore, di quelli che si trovano sulla costa, come Playa Pesquero, dove hanno soggiornato i nostri viaggiatori Fulvia e Marco, si può rimanere delusi:
“vi scriviamo per ringraziarvi per la bella vacanza che, grazie a voi, abbiamo trascorso a fine maggio a Cuba.
Soprattutto avete colto qual è il nostro spirito e desiderio nell’affrontare un viaggio e cioè vivere appieno i luoghi, le persone e la cultura.
I vostri contatti “cubani” guide,autisti e gestori sono stati tutti precisi e professionali ma anche disponibili al contatto umano, sempre sorridenti e simpatici.
Nelle cittadine più piccole Trinidad, Camaguey l’accoglienza della gente ci ha fatto sentire … più a casa che qui!!!
Unico neo il Villaggio Resort Playa Pesquero degli ultimi giorni; la struttura è bellissima ma, non ha nessuna identità cubana, non si balla, gli ospiti tutti inglesi e canadesi bevono e basta e ci siamo sentiti un po’ “prigionieri”. Quindi la prossima volta nessun resort !
In modo particolare ringraziate da parte nostra Lochy che oltre ad accompagnarci per tutta l’isola con pazienza e gentilezza ci ha fatto capire tante cose del “pensiero-cubano” e di come si vive a Cuba”.

Copyright 2018 ColorTravels s.r.l